11 / 20
ottobre
2019

Fondazione Sassi
Sasso Barisano / Rione San Biagio

Attilio Romita

Attilio Romita è nato il 1° agosto del 1953 a Bari, dove si è laureato in Giurisprudenza. È sposato ed ha una figlia. Durante gli studi universitari ha incominciato l’attività giornalistica, prima in una radio privata, Bari Radio Uno, poi in una televisione privata, Telebari. Nel 1979 ha ottenuto il contratto di praticante professionista nella cooperativa giornalistica Olimpico, editrice del quotidiano Puglia, diretto da Mario Gismondi.
All’inizio giornalista sportivo, Romita è poi passato alla politica interna quando è entrato nella redazione della sede Rai di Bari dove ha condotto il Tg regionale. Nel 1990 è stato trasferito a Roma al Gr1 all’epoca diretto da Luca Giurato e poi da Livio Zanetti che gli ha affidato il ruolo di giornalista parlamentare.  In quegli anni Romita ha seguito i principali eventi politici ed in particolare, dalla sala stampa di Montecitorio, ha raccontato la tormentata elezione alla presidenza della Repubblica di Oscar Luigi Scalfaro preceduta dall’attentato al giudice Falcone. Trasferitosi al Tg2, nel 1995, ha continuato a lavorare nella redazione di politica interna con la direzione di Paolo Garimberti. Con l’arrivo al Tg2 di Clemente j. Mimun, Romita ha ripreso le mansioni di conduttore incominciando dall’edizione della notte fino a quella delle 20.30. Al Tg2 Romita, da inviato di politica interna ha svolto il ruolo di “Chigista” al seguito
dei presidenti del consiglio. Romita ha seguito il premier Berlusconi sin dalla sua discesa in campo ed ha avuto l’opportunita’ di essere testimone dell’incontro del Cavaliere con George Bush a Camp David dove non entrava un giornalista italiano dai tempi di De Gasperi. In quella occasione, ad una domanda di Romita, Bush  rispose facendo chiaramente intendere che la guerra al regime di Saddam sarebbe stata inevitabile. In occasione della guerra in Iraq  Romita fu inviato a  New york dal direttore Mauro Mazza per seguire il conflitto dal versante statunitense.
Nel 2003  Romita è passato al Tg1 dove ha ritrovato Clemente Mimun che gli ha affidato subito la conduzione dell’edizione delle 13.30 fino all’elezione all’Europarlamento di Lilli Gruber, della quale ha preso il posto nell’edizione delle 20.00.
Nell’estate 2008 ha condotto su raiuno la trasmissione “sabato&domenica estate” in coppia con Elisa Isoardi.
Ospite in varie trasmissioni televisive, Attilio Romita, ha collaborato con Gene Gnocchi su Rai Due a “la grande notte” e ad “Artù”. Nel 2009 ha spesso svolto il ruolo di presidente della giuria popolare nella trasmissione “verdetto finale” condotta da Veronica Maya. In passato ha partecipato a “quelli che il calcio”, “i raccomandati”, “festa Italiana” e nell’Aprile del 2013 ha fatto parte del cast della trasmissione “Altrimenti ci arrabbiamo” condotta da Milly Carlucci.

Dal 29 maggio del 2013 Romita guida la redazione della Tgr Rai Puglia con il ruolo di caporedattore.