Logo

Della durezza e morbidezza del pane

Ipogei

18:30:00 | 20:00

Della durezza e morbidezza del Pane mette in scena, in forma di installazione multimediale, alcune delle traiettorie emergenti tra i possibili collassi dell’incontro, da un lato, di proprietà, come la morbidezza e la durezza del pane e, dall’altro, di ambienti vitali, come natura e tecnologia. Utilizzando come materia creatrice il suono, la luce e il lievito, si propone un percorso in cui si intersecano i paradigmi della Video Art con quelli della Laser Art e della Bio Art, nell’intenzione di rimasticare qualche mollica di quei saperi e sentimenti che sono stati dispersi, troppo velocemente, nella complessità della società consumistica. Il tempo diventa battito, il battito diventa rituale, il rituale diventa organizzazione del mondo e dello sguardo di una comunità sul mondo. L’arte ha il dovere di rigenerare il senso delle radici attraverso percorsi che tendono a mostrare panorami alternativi al senso comune sia per forma che per struttura.

con il contributo di:

torna su

comitato scientifico:

Vincenzo Santochirico
Antonio Calbi
Giancarlo Chielli
Ferdinando Felice Mirizzi
Roland Seiko

partner del progetto:

Istituto Luce-Cinecittà | AAMOD (Archivio Audiovisivo del Movimento Operaio e Democratico) | Compagnie Famille Mundi | Conservatorio Musicale E.R.Duni di Matera | International Council for Cultural Centers (Bread House – Gabrovo) | Association Tourisme et Développement Duralble des Terriotoires (Master Università Montepelier) | New Destination Network | Consorzio Città Essenziale | CVETOSCOP - coop | Unibas - Dicem e Accademia delle Belle arti di Bari | Associazione Giallo Sassi | il Forno di Gennaro - Gennaro Perrone & C. s.r.l.


media partner: